QUANTE COSE SI POSSONO FARE CON FARINA, ZUCCHERO, UOVA E POCHI ALTRI INGREDIENTI.

CUCINARE, A VOLTE, E’ UNA DIMOSTRAZIONE D’AMORE.


Scegli la tua lingua

GRAZIE PER ESSERE PASSATI DAL MIO BLOG.

SE NE AVETE VOGLIA LASCIATE UN COMMENTO (SI PUO' FARE ALLA FINE DI OGNI POST).

E' BELLO LEGGERE LE VOSTRE IMPRESSIONI E OPINIONI.

E TORNATE PRESTO A TROVARMI!

mercoledì 19 dicembre 2012

Converse in PDZ e ricetta Bignè










































E a distanza di un anno rieccomi.
Il mio povero blog si è sentito solo e trascurato ed io recito il mea culpa.
E dò la colpa alla vecchia macchina fotografica che si è messa in sciopero, al lavoro che mi ha assorbito molto (troppo) e a mille altre cose della vita quotidiana.
E se c'è ancora qualcuno che mi legge, bentrovati a tutti voi che ancora ogni tanto passate di qui.
In realtà lo so che ogni tanto passate (santo Google Analytics che tiene i conti) e di questo sono felice.
Quindi, sia per voi che per me: pronti.. partenza... via!




E si riparte con una torta che vi posso assicurare è risultata quasi sontuosa nel suo insieme.
Trenta centimetri di diametro e un tripudio di panna, crema, fiori, cuori e chi più ne ha, più ne metta.
Una promessa fatta ad un'amica per la nascita della sua ultima nipotina, e le mie prime Converse in PDZ. 








A parte qualche piccola screpolatura e qualche difettuccio, penso di essermela cavata mica male e sono molto orgogliosa del risultato finale. Certo di strada da fare ce n'è sempre molta, ma se si vuole andare avanti, l'unica è continuare a provare e cercare sempre di migliorarsi.








Lo dico a me stessa e anche a chi pensa che sia troppo difficile e desiste prima ancora di cominciare. Ci vuole manualità e un pò di pazienza, ma si può fare! Quindi non resta che mettersi d'impegno e darsi da fare. Vi posso assicurare che la soddisfazione poi è tanta e sentire i ringraziamenti da parte della famiglia della mia amica per questa torta rende veramente leggero tutto il lavoro che è stato fatto.





Per tutti quelli che ci vogliono provare, vi segnalo il fantastico tutorial delle Converse che ha fatto Pagnottina su Cookaround,  con uno schema già pronto solo da stampare e il passo passo per aiutarvi in tutte le operazioni. Io l'ho trovato comodissimo e molto chiaro.







E dopo le scarpine, visto che ormai siete lanciati, ci sarebbero anche le rose, i cuoricini e gli altri fiorelloni con i doppi petali.
Questi ultimi molto d'effetto e semplicissimi da fare:
basta prendere uno stampino a cinque petali e ricavarne due fiori. Appoggiate il fiore su una spugnetta e con la tool ball premete al centro di ogni petalo  e poi il centro stesso dei fiori.




In questo modo i petali si curveranno in modo semplice e veloce.
Io poi li ho messi nelle vaschette porta uovo per farli asciugare leggermente piegati e alla fine ho sovrapposto i due fiori per formarne uno doppio. una pallina schiacchiata al centro e il gioco è fatto! Se non avete la tool ball, utilizzate qualcosa con la punta arrotondata, tipo il manico del cucchiaio di legno. Altrimenti nei negozi di articoli per la decorazione vendono quegli attrezzini che servono per modellare la creta che hanno alla fine del manico proprio una pallina arrotondata (io uso quelli e vanno bene lo stesso).
Per i cuoricini invece ho messo la PDZ negli stampi in silicone dei cioccolatini. Qualche giorno per farli asciugare bene e si sformano facilmente.




E infine naturalmente i bignè.
Voi ce l'avete una ricetta per i bignè?
Perchè in rete se ne trovano diecimila e tutte diverse.
Le dosi cambiano di pochi grammi, il procedimento invece è sempre lo stesso.
La verità è che più o meno vengono bene sempre, a tutti tranne che a me perchè restavano bassini e troppo umidi dentro.
E siccome la cosa non mi andava giù, ho provato aggiungendo il lievito, e ho scoperto che anche altri l'hanno fatto prima di me. E funziona!
Quindi, anche se forse non è proprio la ricetta classica, i bignè vengono belli gonfi e friabili al punto giusto.
Provare per credere. E vai con la ricetta!




BIGNE': RICETTA

200 gr. di acqua
100 gr. di burro
100 gr. di farina per dolci
4 uova intere piccole
un pizzico di sale
la punta di un cucchiaino di lievito per dolci

Mettete sul fuoco l'acqua, il burro e il pizzico di sale in un pentolino e fate in modo che quando l'acqua comincia a bollire il burro sia sciolto.
Aggiungere tutta insieme la farina e girare vigorosamente. Si formerà una palla di impasto che dovrete cuocere continuando a girare finchè non si forma una bella crosticina sul fondo della pentola (tre - quattro minuti).
A questo punto versate l'impasto in una ciotola e apritelo un pò per farlo raffreddare.
Intanto sbattete le uova e poi aggiungetele all'impasto poco alla volta.
Amalgamate bene il tutto e solo verso la fine aggiungere il lievito continuando a girare con un cucchiaio.
Rivestire una teglia con carta forno e bloccarla con un pò di impasto ai quattro angoli.
Versate il tutto in una sac à poche (o in un sacchettino per congelare a cui taglierete un angolo) e formare dei  mucchietti di pasta il più possibile regolari.
Fate in modo che non ci siano punte perchè altrimenti in quel punto l'impasto si brucerà. Per eliminarle potete bagnare un dito con dell'acqua e appiattirle. Non fatelo con le dita asciutte altrimenti vi si attaccherà l'impasto alle mani!
Ora mettete in forno già caldo a 220° per circa quindici, venti minuti e comunque finchè i vostri bignè si gonfieranno e cominceranno a prendere un pò di colore. Poi abbassate a 160° e fate cuocere per altri dieci minuti circa. Spegnete il forno e aprite poco lo sportello lasciando i bignè dentro a raffreddare e a seccarsi.
A quel punto sono pronti da farcire.. e da mangiare!



Con questa torta partecipo al contest di Aria in Cucina: Aria di Festa...Torte da Sogno!!!










6 commenti:

Aria ha detto...

è una meraviglia, ti va di partecipare con questa al mio contest torte da sogno?

Aria ha detto...

grazie davvero!

Telemaco ha detto...

la sapienza delle forme, l'eccellenza dei sapori... un'esperienza erotica, come del resto tutta la pasticceria di qualità. Altro non serve, se non ammirare ed assaggiare...

Nadji ha detto...

Tout simplement MAGNIFIQUE. Bravo!!!!!!!!!!!!!

nicole c ha detto...

Ma quanto sei brava,prima a fare le cose bene,a spiegare benissimo e poi...come resistere a una torta del genere?anche i bignè fatti in casa,complimenti davvero!!

Andrea Raspanti ha detto...

na che carina... stupenda

Posta un commento

Related Posts with Thumbnails