QUANTE COSE SI POSSONO FARE CON FARINA, ZUCCHERO, UOVA E POCHI ALTRI INGREDIENTI.

CUCINARE, A VOLTE, E’ UNA DIMOSTRAZIONE D’AMORE.


Scegli la tua lingua

GRAZIE PER ESSERE PASSATI DAL MIO BLOG.

SE NE AVETE VOGLIA LASCIATE UN COMMENTO (SI PUO' FARE ALLA FINE DI OGNI POST).

E' BELLO LEGGERE LE VOSTRE IMPRESSIONI E OPINIONI.

E TORNATE PRESTO A TROVARMI!

venerdì 31 dicembre 2010

Il mio Panettone e buon anno a tutti!



E anche questa volta ce l'ho fatta, sopravvissuta più o meno intera ad un anno di alti e bassi, di cose belle e di cose brutte, di risate e qualche pianto. Tutto sommato non è il peggior anno che mi poteva capitare!

lunedì 27 dicembre 2010

Stella di Natale





















Questa torta è stata preparata per la sera della vigilia.
Una mia cara amica mi ha chiesto una torta assolutamente per la notte di Natale, per la cena che avrebbe fatto a casa per tutta la sua famiglia.
Ed è nata quest'idea, anche se non proprio originale in questo periodo, ma in fondo cosa c'è di più bello di qualcosa di rosso per festeggiare?

giovedì 23 dicembre 2010

Biscotti di Natale... ancora!





















Lo so, ormai sarete stufi come me di non vedere altro che biscottini colorati ovunque. Però in fondo son graziosi no?
Questi bianchi andranno come centro-tavola per la sera della vigilia e mi sono stati richiesti espressamente bianchi e argento, anche se chi me li ha chiesti si chiedeva come sarebbe stato metterci una nota di blu. Quindi due sole perle color mare su due biscotti distinti che secondo me risaltano ancora di più in quel bianco assoluto. Io li trovo strepitosamente eleganti da usare come vi ho detto, appoggiati su un vecchio vassoio d'argento, magari con qualche fiore bianco e delle candele romantiche.
Siamo o non siamo a Natale?

mercoledì 15 dicembre 2010

Biscotti alle Noci





















Andiam, andiam, andiamo ad impastar! Se fossi uno dei sette nani, penso che la canzone la trasformerei così!
Lo sanno tutti, Natale è tempo di biscotti, e chi sono io per contraddire questo classico?
In questo periodo i biscotti che sono usciti dalla mia cucina sono stati davvero parecchi e di vari tipi diversi: la frolla alla rosa, i biscotti alle spezie, i classici decorati da appendere all'albero, eccetera eccetera.
Oggi vi voglio dare la ricetta di questi, che eran partiti per essere una classica frolla e alla fine si son trasformati in qualcosa di diverso, dal gusto deciso e intenso.

venerdì 10 dicembre 2010

La Torta Inter

























Lo ammetto, tra tutti gli sport che ci sono, il calcio non è tra i miei preferiti. Divento tifosa ogni quattro anni per i mondiali e poi festeggio se la squadra di qualche amico vince lo scudetto (diciamo che ho una rosa di quattro cinque squadre, quindi festeggio più o meno ogni anno!).
Riconosco le maglie delle squadre più famose - e sai che sforzo - ma la domenica cambio canale se pesco in tv la Domenica Sportiva.
Quindi quando la mamma di Marco mi ha chiesto per il suo bimbo di sette anni una torta che riguardasse l'Inter, oltre il blu e nero non sapevo proprio che pensare.


Benedetto internet, da cui ho tratto ispirazione e benedetto il sito ufficiale della squadra che mi ha informato che gli scudetti vinti sono stati diciotto (e li potete contare tutti sul bordo della torta) e che il simbolo oltre che il blu e il nero prevedeva anche delle lettere gialle, altrimenti che tristezza!
Ho scaricato una foto della stemma e l'ho copiato pari pari con della Glassa Reale preparata con la polvere di meringhe e non con gli albumi freschi (trovo che sia molto più sicuro). Preparati anche i diciotto scudetti, e qualche stellina gialla di PdZ da mettere sul bordo laterale della torta.
La base è una Torta Moretta perchè si sa, i maschietti adorano il cioccolato - bagnata con del latte. Due gli strati di crema, una Chantilly alla Vaniglia ed una al cioccolato, ma proprio molto molto cioccolatosa!





Ho ricoperto tutto con uno strato sottilissimo di panna e poi posizionato per prima cosa i sei gruppi di strisce trasversali di PdZ nere e blu. Ho decorato i bordi laterali con la panna grazie al beccuccio a stella e creati i giri superiori di panna sempre con lo stesso beccuccio. Alla fine ho sistemato lo stemma centrale, gli scudetti e le stelline laterali. Su due stelline gialle posizionate sugli stecchi il nome di Marco e gli auguri. E' la mia prima volta con una torta da tifoso, ma devo ammettere che il risultato mi ha molto soddisfatto! Voi che ne dite?





martedì 7 dicembre 2010

La Torta del Motociclista




















Una torta per un ragazzo con la passione del motocross.
Stasera a casa sua grande festa con tutti i parenti e sua madre - che è una mia amica - vuole festeggiarlo con questa torta che rappresenta il suo hobby.
Eccolo quindi in sella alla sua moto da cross, con la sua tuta blu e il suo casco giallo e verde!
Una torta importante, di quasi cinque chili, che ho preparato così:



La base è una Torta allo Yogurt alla Banana con due strati di Crema Chantilly, uno alla vaniglia e uno al cioccolato. E' stata bagnata con del latte e del liquore al ribes e ricoperta con della panna montata al cacao.
Il bordo è stato ricoperto con amaretti triturati con delle briciole della superficie della torta stessa, che avevo ritagliato prima di montarla. Il motociclista è in Ghiaccia Reale e le bandiere del traguardo sono in cioccolato fondente.



Alla madre e alla ragazza del festeggiato è piaciuta molto poco fa quando sono venute a ritirarla, mi auguro piaccia anche a tutti gli altri che la vedranno e la assaggeranno stasera!

venerdì 26 novembre 2010

La Millefoglie Romantica
























Che settimana caotica questa! Non ho avuto un attimo di respiro tra lavoro, volontariato, telefono che squillava ogni minuto... Meno male che è venerdì sera e questo fine settimana sarà di relax e lavori con la glassa reale e la PdZ! 




Oggi volevo farvi vedere una Millefoglie che ho preparato qualche settimana fa per il compleanno di Anna Giulia. Una torta di compleanno speciale, con un cammeo di cioccolato che vi avevo già fatto vedere in corso d'opera. Eccolo ora sistemato su questa millefoglie, con un contorno di panna montata e tre rose in cioccolato plastico, preparate con petali variegati.
La particolarità di questa Millefoglie è che è preparata con la sfoglia fatta in casa, quella che ci vuole tutto il pomeriggio per prepararla, ma la differenza con quella del supermercato si sente, eccome!




Tra i tre strati di pasta sfoglia ho messo una crema chantilly alla vaniglia, a cui ho unito pezzetti di ananas e pesche sciroppate, con l'aggiunta di qualche chicco d'uva e di una banana a tocchetti.
Vi posso assicurare che era una vera delizia, prova ne è stata che la festeggiata e la sua migliore amica se ne sono spazzolate una buona metà sole solette!!!



sabato 20 novembre 2010

La Torta del Cacciatore

























Voi siete pro o contro la caccia?
Io decisamente contro.
Per questo l'altro giorno, quando una mia amica mi ha chiesto una torta per festeggiare il compleanno del suo amico Antonello, sono stata molto felice di prepararla finchè non mi ha detto che ci doveva essere qualche riferimento alla "passione" del suddetto amico: la caccia.
Per il resto era tutto perfetto. Una torta Moretta di ben 34 cm di diametro, farcita con due diverse Creme Chantilly, alla Nocciola e al Pistacchio (che io adoro). La bagna di latte e liquore al ribes e la copertura sempre di cioccolato: ho scelto una Ganache al Cioccolato fondente, che rende più "macho" ogni dolce!
Alla fine per decorare i bordi delle lamelle di mandorle per dare un pò di colore e degli scarabocchi sempre in cioccolato fuso.
Ma continuava ad esserci il problema della decorazione, che riguardava quello che qualcuno ha il coraggio di chiamare sport! Maaah!



Ma in fondo se è uno sport, chi ha detto che l'uomo deve vincere sempre?
Con della ghiaccia reale a base di polvere di meringhe (e non di albume fresco), ho preparato un cacciatore un pò sui generis, un cane che dormicchia allegramente invece di annusare la pista, e un simpatico chinghiale che se la fila quatto quatto.
Cacciatore 0-Cinghiale 1... e vai!!!!!

martedì 16 novembre 2010

Piccole Frolle "Sinfonia di Sapori"























Come racchiudere in un dolcino piccolo piccolo tutta una sinfonia di sapori che sazino nel loro insieme tutti i sensi?
Eccolo qua, il dolce perfetto!
No, dai, scherzo, sarebbe davvero pretendere troppo!

Diciamo che però questa piccola frolla ripiena è davvero una sinfonia di sapori e profumi diversi, da calibrare con attenzione perchè i gusti si fondano nel modo giusto per poterli distinguere uno per uno ma anche assaporare tutti insieme senza prevalenze troppo marcate.

Comincio col preparare dei gusci di Pasta Frolla - usate la vostra preferita - della dimensione che si vuole (io li ho preferiti piccoli, perchè volevo un boccone che racchiudesse tutti i gusti).
Passiamo poi alla crema con cui riempiremo i gusci di Frolla, che è una Ganache montata al Cioccolato Bianco.

GANACHE MONTATA AL CIOCCOLATO BIANCO
una parte di panna fresca
una parte di cioccolato bianco

portare a bollore la panna, togliere dal fuoco e aggiungere in una ciotola con il cioccolato a pezzetti. Girare con un cucchiaio finchè il cioccolato si sarà sciolto completamente e mettere in frigo per almeno due o tre ore.
Quando il composto sarà perfettamente freddo montare con le fruste elettriche finchè non risulterà sodo  come panna montata.
Importante: non aggiungere zucchero, altrimenti il sapore risulterà troppo stucchevole per abbinarsi bene al resto.











Per la frutta invece ho usato delle fettine di banane fresche e delle fettine di melone disidratato. Da un lato le ho immerse nel cioccolato al latte fuso, mentre dall'altro in un caramello chiarissimo alla rosa.











CARAMELLO ALLA ROSA
3 cucchiai di zucchero 
1 cucchiaio di acqua
1 cucchiaino di acqua di rose

mettere tutto in un pentolino a fondo spesso e aspettare che lo zucchero si sciolga ma senza quasi farlo colorare. Deve essere solo leggermente dorato.









Ho preparato poi delle decorazioni di caramello con lo zucchero di canna, per dare un tocco deciso di gusto e colore al tutto.










Ora bisogna solo riempire di ganache i gusci di frolla con un sac-a-poche e decorare con una fettina di banana ed una di melone, sistemare lo zucchero caramellato in posizione strategica e.. godersi ogni boccone lentamente e con grande voluttuosità. Perchè altrimenti che gusto c'è?!?.




Con questa ricetta partecipo al contest della simpatica Ambra del gattoghiotto:

giovedì 11 novembre 2010

Cupcakes di Winnie the Pooh (sempre per Giulia)
























E dopo la torta, ritorno sempre con qualcosa preparato per il compleanno della piccola Giulia.
Dei Cupcakes al profumo di rosa e vaniglia con crema bianca al latte.
La ricetta dei Cupcakes è la stessa della Torta allo Yogurt, con l'aggiunta di un cucchiaio di acqua di rose (grazie a quel tesoro di persona che me ne ha fatto dono!).
Con questo impasto così delicato ma allo stesso tempo pieno di sapori e profumi, si abbina perfettamente la crema al latte, che si prepara senza uova e con l'aggiunta di panna fresca montata - una vera squisitezza!




Per il decoro ho scelto di preparare dei medaglioni sempre in tema con la festa, e quindi con il facciotto simpatico di Winnie the Pooh.
Sono in PdZ-colla e, benchè fosse la prima volta che la usavo, dopo un esperimento non propriamente riuscito, il risultato mi è molto piaciuto. L'importante è azzeccare la consistenza e poi è tutto molto semplice.








si tracciano prima i contorni e le sfumature del disegno, e poi si riempie con i colori desiderati.
Nel mio caso verde per lo sfondo, giallo per il facciotto di Winnie e rosso per il maglioncino.
Mi sono aiutata con una siringa e con uno stuzzicadenti per riempire gli angoli e poi basta avere pazienza e aspettare un paio di giorni che la PdZ-colla di asciughi bene.












A questo punto si mettono i medaglioni sui cupcakes, si aggiungono delle stelline colorate, delle caramelle morbidose e.. ecco i Cupcakes di Winnie The Pooh!!!

sabato 6 novembre 2010

La Torta di Winnie the Pooh per Giulia






































Ve lo dico subito: preparatevi perchè vi aspetta un reportage fotografico mica da poco.
Forse mi son lasciata prendere la mano ma anche se la torta qualche difettuccio ce l'aveva, a me è piaciuta molto lo stesso.

Il retro della torta



Comunque l'antefatto è che qualche settimana fa mi chiama la giovane e deliziosa mamma di Giulia per chiedermi se le potevo preparare una torta a due piani con i personaggi del Bosco dei Cento Acri.








Pronti per andare alla festa

Ci incontriamo per decidere il progetto e scopro che abbiamo idee in comune sulla realizzazione della torta. Vogliamo colori vivaci, e a Federica piace l'idea di organizzare un pic nic sull'erba, proprio in cima alla torta.






La lumachina e la farfalla







Ecco allora Winnie, Tigro, Ih-Oh e il dolcissimo Pimpi seduti su un plaid intorno ad una torta di compleanno, tutti insieme per festeggiare Giulia che compie un anno!










L'apina sorridente




Naturalmente una festa di compleanno attira anche altri amici, ed allora arrivano le api, le lumachine e, per deliziarci con i loro canti, anche un paio di ranocchie che mi sono state subito molto simpatiche! 









Le ranocchie (le mie preferite!)






Non potevano mancare neppure le farfalle e, visto che siamo in campagna, una bella staccionata (in cioccolato plastico).









La staccionata che circonda la base della torta



Le basi sono due Torte allo Yogurt con una leggerissima Chantilly alla Vaniglia. Il tutto è stato ricoperto con PdZ e tutte le decorazioni sono state effettuate sempre in PdZ qualche giorno prima del montaggio.







Ammetto che è stata una torta abbastanza impegnativa da realizzare, considerando che in aggiunta c'erano anche dei Cupcakes che posterò tra qualche giorno. Però credo che per gli occhioni blu di una bimba deliziosa, valeva proprio la pena! Auguri Giulia!


venerdì 29 ottobre 2010

Sablè al Cioccolato con Crema al Latte (ricetta)















Non avevo mai provato a fare dei biscotti sablè. In realtà non ne avevo mai sentito parlare finchè una mia amica, qualche settimana fa, non mi ha detto che aveva provato a fare dei biscotti di cui aveva letto cose meravigliose, ma che si erano tutti sbriciolati. Era praticamente affranta!


Diciamo che forse io ho un pò più di pratica con i dolci? anzi, diciamo che lei non lo è per niente?!?
Questi sono i miei sablèe al cioccolato: assolutamente divini e si sciolgono in bocca!
Se poi volete esagerare prendetene due e, con estrema delicatezza perchè è vero che sono delicati, uniteli con della crema al latte che esalterà ancora di più la loro consistenza sabbiata.
Ingrasserete di tre chili per ogni boccone, ma ogni tanto...!
PS: la ricetta dei sablè arriva dritta dritta dalla cucina di Adina (grazie per queste delizie!)






INGREDIENTI


130 g di farina
15 g di cacao amaro
125 g di burro morbido
50 g di zucchero a velo
1 pizzico di sale
1 albume 

Preriscaldate il forno a 180 gradi.
Setacciate la farina con il cacao. Mescolate bene il burro sino a renderlo cremoso, aggiungetevi poi lo zucchero a velo passato al setaccio e il sale. Amalgamate bene il composto finché sarà omogeneo.
Sbattete leggermente l'albume, e versatene un cucchiaio e mezzo nel composto sempre mescolando. Incorporateci poi poco alla volta la farina e il cacao passati al setaccio amalgamando il tutto, ma non lavorando troppo l'impasto.
Versate il tutto in un sac à poche con un beccuccio a stella largo circa 8 mm e premendo bene affinché non esca l'aria, formate dei tondi su una placca da forno ricoperta di carta forno distanziandoli un pochino.
Infornate per circa 12 minuti.





domenica 24 ottobre 2010

I miei Biscotti Dietetici

























Qualche giorno fa, mi sono stati chiesti, quasi per gioco, dei biscotti dietetici, di quelli che non fanno ingrassare. "Si, magari che facciano dimagrire!" ho risposto io.
Però la richiesta in effetti era seria. Nel senso che anzichè dei biscottini alla frolla o preparati con ricettine buone ma anche molto caloriche, la persona in questione voleva dei biscotti preparati con farine integrali, senza troppi grassi, magari meno dolci, ma in ogni caso sfiziosi e stuzzicanti. Anche chi è a dieta merita una colazione come si deve no??
Stamattina mi sono messa di impegno, per preparare qualcosa che corrispondesse alla richiesta.
Farine integrali biologiche, zucchero di canna molto aromatico, miele bio di un produttore della zona, olio extra vergine di oliva anzichè burro (e le coronarie sentitamente ringraziano).
Insomma, girando per blog e aggiungendo di mio, sono nati loro:



Stelline integrali alla mandorla con:
Farina integrale
Farina 00
Latte scremato
Zucchero di Canna
Olio e.v.o
Lievito
Sale
Aroma alla Mandorla

Kcal x 100 grammi: 360 circa










                 Margherite di Segale al Limone con:
                 Farina di Segale
                 Farina 00
                 Miele
                 Olio e.v.o.
                 Albume d'uovo
                 Limone (succo e buccia)
                 Lievito

                Kcal x 100 grammi: 400 circa














Palline Integrale/Segale alla Vaniglia e Cannella con:
Farina Integrale
Farina di Segale
Farina 00
Zucchero di Canna
Uova
Latte
Olio e.v.o.
Lievito
Vanillina e Cannella in polvere

Kcal x 100 grammi: 360 circa




Siccome non avevo mai utilizzato queste farine, ammetto che non ero molto sicura dei risultati.
Invece questi biscotti sono davvero una piacevole sorpresa.
Soprattutto la farina di segale conferisce un retrogusto speziato che mi è molto piaciuto abbinato alla cannella.
Sono sicura che domani, quando la persona che me li ha chiesti li assaggerà, confermerà sicuramente la mia opinione.



mercoledì 20 ottobre 2010

Camei di Cioccolato




















Questi sono dei Camei di Cioccolato che ho preparato per una torta che dovrò consegnare settimana prossima. Non so ancora se userò quello con lo sfondo di cioccolato bianco o quello col cioccolato al latte, ma alla fine si tratterà solo di scegliere quello che si intona meglio con il resto della decorazione. Sono degli ovali che misurano 15 cm di altezza e 11 cm di larghezza.






Visto che una delle amiche del blog mi ha chiesto come si preparano i disegni con il cioccolato (nella fattispecie le note musicali di questa torta), volevo farvi vedere come faccio io, anche se non ho foto di quelle decorazioni in particolare. Spero in ogni caso che sia possibile capire.
Io stampo al contrario su un foglio di carta il disegno che voglio realizzare (internet è una miniera fantastica), della misura che desidero. Appoggio questo foglio su una superficie piana, tipo un tagliere, e poi sopra questo foglio metto della carta forno o della pellicola trasparente tipo domopak ben stesa e bloccata con dello scotch.








Faccio sciogliere del cioccolato (quello che  si preferisce: fondente, al latte, bianco) nel microonde o a bagnomaria e poi lo metto in un conetto di carta forno (oppure lo metto direttamente nel conetto e faccio sciogliere nel microonde direttamente li).
Taglio la punta al conetto per fare un tratto grosso quanto mi serve e seguo i contorni del disegno che voglio riprodurre con il cioccolato. A seconda del disegno da realizzare riempio anche l'interno.







Se voglio invece realizzare uno sfondo di un colore diverso, questo è il momento giusto. Cambio cioccolato e conetto e ricopro completamente il disegno già fatto. Poi prendo il disegno con tutto il tagliere (così non si muove) e lo metto in frigorifero finchè non vedo che il cioccolato è ritornato perfettamente duro.
A questo punto con molta delicatezza si stacca la pellicola trasparente dalla cioccolata et voilà, il gioco è fatto.

sabato 16 ottobre 2010

Muffins o CupCakes? Comunque al Cioccolato! (Ricetta)



























Vi avevo già detto di aver pasticciato un pò in cucina con una mia amica qualche giorno fa.
Oltre ad alcuni stupendi e golosissimi Muffins di ricotta con le pesche, abbiamo preparato anche dei Muffins al Cioccolato, una ricetta tutta da scoprire, perchè con un ingrediente particolare: l'acqua bollente.
Da assaggiare la mattina inzuppati in un bicchiere di latte o da smangiucchiare davanti alla tv la sera. Va bene la dieta, ma ogni tanto una coccola bisognerà pur concedersela!











Però mancava ancora qualcosina, la classica ciliegina sulla torta, o magari... il frosting sul cupcake!!!
Ne ho preparati  quattro di questi meravigliosi Cupcakes, davvero solo per togliermi lo sfizio di una ganache morbida morbida e un filo burrosa, con qualche ricciolino di cioccolato alla fragola e dello zucchero colorato.
Dai, non sono davvero belli?






Due ricette quindi, per chi domani è a casa e vuole giocare con il cioccolato e le uova:
l'impasto per i Muffins al cacao e acqua (con un unico stampo da 24 cm ci potete fare una a torta) preso dal blog di Ornella e il frosting dei Cupcakes (l'impasto è sempre lo stesso dei muffins, il pirottino diventa più grande).


Muffins al Cacao e Acqua
  • 1 tazza + 1/2  di farina 00
  • 2 tazze di cacao amaro in polvere
  • 1 tazza di zucchero
  • cucchiaio da minestra di Maizena
  • 1/3 cucchiaio da minestra di lievito per dolci
  • cucchiaino da thè di estratto di vaniglia o 1 bustina di vanillina
  • un pizzico di sale
  • 1 tazza di acqua bollente
  • 1/3 tazza di olio
  • 2 uova
  • cucchiaio da minestra di glucosio (si può usare  il miele)

Mescolate bene tra di loro gli ingredienti secchi. Sbattete leggermente le uova, unitele all'olio insieme al glucosio  (o miele) miscelando tutti i liquidi in modo omogeneo, versateli negli ingredienti secchi ed aggiungete la tazza di acqua bollente.
Mescolate il tutto con un cucchiaio da minestra, quindi mettete il composto a cucchiaiate negli appositi pirottini, riempiendoli per 2/3 ed infornate a 190°-200 per 15-18 minuti (a me ne sono bastati 12).


Frosting al cioccolato per CupCakes
  • 200 g di cioccolato fondente
  • 200 g di panna fresca
  • una bella noce di burro
Sciogliere nel microonde o a bagnomaria il cioccolato con il burro. Mettere sul fuoco la panna e portarla a bollore, spegnere e aggiungere il cioccolato e il burro. Mescolare bene il tutto e far raffreddare fino a raggiungere la consistenza giusta affinchè il composto possa essere utilizzato con la sac a poche e decorare i muffin.




Aggiornamento di Sabato 20 novembre 2010:
con questa ricetta partecipo al delizioso contest "Everybody Loves Muffin" delle simpatiche Marta, Martina e Margherita


mercoledì 13 ottobre 2010

Il mio Profiteroles

























Questo è un Profiteroles che mi ha dato grandi soddisfazioni!
Qualche giorno fa la figlia di un'amica mi ha chiesto un profiteroles da portare ad una festa, dicendo di volerlo romantico (sigh!), magari con qualcosa che ricordasse dei cuori.
Lo dico sinceramente, adoro vedere i bignè che si gonfiano in forno e sembra sempre che siano lì lì per espoldere! Dopo averli preparati, ho deciso di riempirli con una crema bianca al latte, anzichè con la crema pasticcera o con la panna, e devo dire che questa è stata una mossa azzeccata.
Un sapore delicatissimo che si sposava perfettamente con la ganache morbida preparata con cioccolato al 50%.









Giuro che ci ho provato a preparare il profiteroles a forma di cuore, ma non ne voleva sapere di venire carino! Allora ho deciso per la solita forma, e per addolcirlo un pò, sulla cima due cuoricini di cioccolato fondente e tutto intorno altri cuori disegnati a griglia, perchè lasciassero intravedere la panna sotto.
Per renderlo un pò più simpatico e "sportivo" (e perchè si potesse incartare senza appiccicarsi) tutto intorno ho messo dei bastoncini di biscotto ricoperti di cioccolato. 
So che alla festa il dolce ha fatto un figurone quando è arrivato incartato così come ve lo faccio vedere, ed è stato spazzolato in pochi minuti tra gli apprezzamenti generali. 
Per essere il mio primo profiteroles davvero un grande successo!

domenica 10 ottobre 2010

Lo so, non centra, ma... U2!

Il palco alle sette di sera, quando lo stadio cominciava a riempirsi



















Appunto, come dico nel titolo di questo post: lo so che non centra niente con un blog di dolci!
Ma io venerdi sera ero a Roma al concerto di una delle grandi passioni della mia vita, gli U2!


Durante "I still haven't found I'm looking for"






Ecco perchè non ci sono stati post questo fine settimana. Sono rientrata ieri sera ed oggi me la sono presa comoda.









Bono mentre cammina lungo la passerella in mezzo al pubblico






E quindi, invece delle foto di un bel profiteroles (non lo dico a caso, vedrete) metto qualcosa di diverso, ma per me intensamente emozionante.
Mi piace poter dire: io c'ero!








Visione d'insieme del mega palco









PS: lo so, le foto sono quasi al limite dell'indecenza per quanto son venute male (soprattutto quelle del concerto), ma per me ognuna è un click sull'emozione di una notte romana fantastica ed indimenticabile, e volevo condividerle con voi.
Related Posts with Thumbnails